ZUCCHINE RIPIENE (versione fredda e calda)

….nella versione fredda o calda, le zucchine ripiene sono sempre favolose e piacciono a tutti!

Io trovo che siano anche un ottimo modo per “riciclare”, passatemi il termine, eventuali avanzi della sera prima che non vogliamo riproporre nuovamente, ma che ci spiace buttare e solo con qualche piccola aggiunta, ci permettono di avere un effetto sorpresa davvero soddisfacente.

PicsArt_1436249380407

La ricetta è davvero semplicissima, sta poi a voi decidere che versione fare e con cosa riempirle. Io vi do le mie versioni…

PROCEDIMENTO INIZIALE, VALIDO PER ENTRAMBE LE VERSIONI….

Prendere le zucchine tonde (grazie orto!!!!!), togliere la parte alta che sarà poi il ns “cappello”, svuotarle lasciando almeno 1 cm di parete laterale e un pochino di più sul fondo. Mettete la zucchina svuotata (e relativo cappello a fianco) su di una teglia, salare leggermente il suo interno. un filo d’olio, e porre in forno ben caldo a 180 °C:

x c.ca 25-30 min se pensate di fare la versione fredda

x c.ca 15 min se pensate alla versione calda

Poi………….

ZUCCHINE RIPIENE FREDDE

Una volta tolte dal forno, cotte ma dalla consistenza comunque soda, infatti le zucchine tonde si prestano perfettamente per queste ricette, essendo molto più compatte delle zucchine normali, lasciatele raffreddare.

Io avevo avanzato dell’insalata di riso (condita col condiriso light), alla quale ho aggiunto mais, pomodorini freschi, carciofi crudi tagliati a listarelle, cubetti di primo sale e tonno. Ri-salato, pepato, filo d’olio e, una volta raffreddate le zucchine, le ho riempite ben bene. Ho poi ancora dato un giro di olio di oliva aromatizzato agli agrumi (una bomba!!!) per dare ancora un pochino di gusto e servito….sono state spazzolate in tempo zero!!

ZUCCHINE RIPIENE CALDE

Le zucchine non dovrebbero essere ancora morbide, ma appena scottate. Condizione perfetta, così da permetterci di finire la cottura in seguito quando le rimetteremo in forno.

Normalmente, dalle mie parti (Piemonte), si è soliti preparare il ripieno delle zucchine con carne di vitello trita, 1 uovo, prezzemolo, sale, pepe, parmigiano grattuggiato e a piacere cubetti di formaggio o prosciutto (o entrambi). Si riempiono le zucchine (senza cappello) e si mettono in forno a 165°C per almeno 25-30 min. in modo che la carne cuocia bene.

Nella “mia” versione, ho utilizzato l’insalata di cereali (riso, farro, avena, quinoa, orzo) avanzata, precedentemente condita con pomodorini, uova sode, tonno, cubetti di fontina e basilico tritato. Con questa ho riempito le zucchine, aggiunto qualche altro cubetto di fontina sulla parte superiore a creare la crosticina e messo in forno per 20 min. a 180 °C (senza cappello).

Una volta sfornate, rimesso ad ognuna il suo “cappello” e servite…

Inutile dire che si sono leccati i baffi!! E pensare che questa ricetta è di una facilità estrema e lascia tantissimo spazio alla fantasia di ognuno… Ora, fatemi sapere la vs versione che sono curiosa di assaggiare nuove ricette!!!!

A presto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Crostata Gluten Free

PicsArt_1435498603469

Mi sono state regalate alcune farine alternative (senza glutine) con le quali ho voluto realizzare una crostata…mamma mia che bontà!! E io sono una che con i dolci non ci azzecca sempre!! Facile, veloce e d’effetto! Persino il marito ha fatto i complimenti…e non è da tutti i giorni!! L’ho poi servita con una pallina di gelato alla vaniglia….una bomba!!! 😉

Ingredienti (dosi x 6 persone):

140 g farina di mais integrale (Mulino Marello – Camino Monf.to)

200 g farina di riso (Mulino Marello – Camino Monf.to)

40 g farina di semi di canapa bio (Assocanapa srl – Carmagnola)

120 g burro

60 g zucchero di canna integrale

60 g zucchero semolato bianco

2 uova intere

1 tuorlo

1 cucchiaino lievito in polvere (da UVA)

1 barattolo da 200 g di marmellata (io ho usato la gelatina di fichi fatta l’anno scorso da noi!!)

Procedimento:

Accendere il forno (ventilato) a 180°C.

Versare tutte le farine a fontana su una spianatoia o all’interno di un contenitore molto capiente, aggiungere quindi lievito, zucchero, uova + tuorlo, burro appena tolto dal frigo e ridotto a pezzetti piccoli, una presa di sale. Impastare gli ingredienti raggiungendo un composto omogeneo e morbido (attenzione a non scaldare troppo l’impasto, altrimenti non vi viene una bella pasta frolla soda!). Io sono solita porre l’impasto coperto da pellicola in frigo per c.ca 30 min…in questo caso si può anche utilizzare subito (è un pochino più morbida).

Passati i 30 min. togliere dal frigo e dividere la pasta: 2/3 da stendere sulla teglia ben imburrata e infarinata (o coperta con la carta da forno per maggiore praticità) rialzandola leggermente sui bordi per contenere la marmellata. Ricoprire quindi con la marmellata scelta, in modo uniforme. Con il restante 1/3 di pasta creare del “vermicelli” da disporre sopra a griglia.

Mettere in forno ben caldo per 35 minuti.

E buon appetito!!!!!

ps. al posto della farina di semi di canapa Bio si possono mettere 40 g di cacao amaro in polvere per fare la frolla al cacao. In questo caso consiglio marmellata di albicocche o pesche….

Fatemi sapere come vi è venuta ed eventuali varianti, così proviamo!!!!!!!!!!! :-*

pps. Questa stessa frolla può essere utilizzata per fare dei meravigliosi biscotti. Tempo di cottura 8 – 9 minuti a teglia.

http://www.mulinomarello.it/contents/it/about.html